21uno – Sveglio all’Alba

Select album to play

 
 

1. 01 - SVEGLIO ALL'ALBA
 

 

2. 02 - ALCATRAZ
 

 

3. 03 - IL GIUSTO PESO DELLE COSE
 

 

4. 04 - CROCE DI PIETRA
 

 

5. 05 - OVUNQUE TU SIA
 

 

6. 06 - OASI DI SOLE
 

 

7. 07 - CARONTE
 

 

8. 08 - RUGGINE
 

 

9. 09 - ARRIVATI FINO A QUI
 

 

10. 10 - DI NOTTE
 

Una notte, di quelle che fai fatica a dormire, in cui ti rigiri nel letto infastidito dai pensieri e cullato dai sogni. Mentre il resto del mondo dorme. Sognare è la misura del tempo, la proiezione dei desideri, lo spazio dove tutto trova la sua spiegazione. E’ qui che inizia il viaggio di un giorno che porta alla notte successiva. Ore intrise di vita, di respiri, di odori, di sofferenza, di morte, di preghiera e di amore. Minuti troppo intensi per non essere raccontati. Secondi troppo grandi per non essere dipinti. Istanti talmente profondi da diventare musica Poi di nuovo la notte.

I “21uno” sono:
Hamid Grandi – voce e chitarra

Alessandro Santaniello – violoncello

Mixato e masterizzato presso il GiRo Studio di Milano da Giovanni Rosina Aprile 2016

 

GUIDA ALL’ASCOLTO:

1) SVEGLIO ALL’ALBA
..E l’oscuro chiedersi è solo nettare per te, sognatore sveglio all’alba mentre gli altri…dormono!

2) ALCATRAZ
Cos’è la libertà?
Non avere muri che limitino lo spazio, dispersi in un mare che non si accorge nemmeno della nostra presenza o essere i veri sovrani di un regno grande come una gabbia?

3) IL GIUSTO PESO DELLE COSE
Ci sono partenze che non hanno una data di ritorno. Ci sono partenze dove il bagaglio che porti non può contenere tutto. Ci sono partenze dove sei costretto a lasciare indietro la parte migliore di te.

4) CROCE DI PIETRA
Gridano che non importa quello che fai, ma importa solo come ti senti dopo che lo hai fatto…una croce di pietra sul cuore per non ascoltare la coscienza che grida.

5) OVUNQUE TU SIA
Da soli in una stanza, seduti in una chiesa, in ginocchio in una moschea. Abbiamo sbagliato tutti…Aiutaci Padre, ovunque Tu sia.

6) OASI DI SOLE
“Cucino cous cous vi aspetto al tramonto Cucino cous cous, si ma quello di Algeri!” Un sapore, un profumo una tradizione da onorare, da difendere da tramandare. Ricordare per ritrovare le radici. Proteggere per amare.

7) CARONTE
Ci sono navi che fa male guidare e sopra una di loro c’é un traghettatore che spera un giorno di riuscire a lavare le proprie colpe tra le onde anomale in un viaggio di ritorno

8) RUGGINE
Continuo a sognare un coro di voci gridato all’unisono in grado di rompere i meccanismi cigolanti di una società che schiaccia ciò che è numericamente inferiore e culturalmente diverso.

9) ARRIVATI FINO A QUI
Andare via per fuggire. Andare via per cercare qualcosa. Andare via per noia. Non importa la ragione ma tutti, almeno una volta, abbiamo alzato lo sguardo sperando di vedere un altro spicchio di cielo.

10) DI NOTTE
Non è odio e non è nemmeno guerra.
Uccidere senza sapere perché. Istruiti ad odiare così profondamente da dimenticarne il motivo. Addestrati a privare la vita della sua più grande potenzialità…vivere.

 

 
 
previous next
X